Attivatore per fosse biologiche

Attivatore per fosse biologiche

BIO 350, compresse batterico enzimatiche per degradazione organica, indicato per trattamento reflui e fosse biologiche

Confezione: scatola da 10 compresse

- Conta batterica U.f.c. 700.000.000.- / ml
- Spore stabilizzate, del genere Bacillus, naturali (non O.G.M.)
- Gruppo 1 secondo D.Lgs. nr. 81 del 09/04/2008
- Nessuna tossicità
- Compressa da 50 g

Dettagli...

Prodotto specifico per l’abbattimento di odori molesti e la metabolizzazione naturale dei residui organici in depuratori biologici, fosse di raccolta e fosse raccolta grassi, fosse IMHOF, ecc… .

Le speciali colture batteriche naturali arricchite con enzimi liberi, accelerano i processi spontanei di degradazione, senza sviluppo di cattivi odori o effetti collaterali spiacevoli.

BIO 350 è un prodotto estremamente attivo e pronto all'uso.

Si può utilizzare nelle fosse IMHOF (o fosse biologiche) sia che siano di cemento sia di plastica, il prodotto non è aggressivo perchè naturale, non danneggia pompe o quant'altro.

Consiglio extra: per la pulizia di lavapiatti e loro tubazioni; è possibile utilizzare metà compressa dentro alla lavastoviglie facendo un semplice risciacquo a vuoto, quindi il programma più piccolo e a freddo, posizionarla nel cestello delle posate. Possibilmente effettuare questo trattamento ogni 2 mesi. Ideale sarebbe non utilizzare in seguito pastiglie o liquidi per lavastoviglie che non siano biologici (vedi sezione prodotti per la casa bio tecnologici).

I prodotti in commercio che sono fatti per l'igienizzazione della lavapiatti sono di tipo alcalino, contengono anche candeggina e sono dannosi per l'uomo e per le tubazioni della macchina (oltre che per l'ambiente).

FORMULAZIONE E CARATTERISTICHE SPECIFICHE

Compresse in buste termo-saldate individuali contenenti spore batteriche stabilizzate non patogene, enzimi liberi ed elementi nutritivi.

Conta batterica U.f.c. 700.000.000.- / ml
Pool batterico Spore stabilizzate, del genere Bacillus, naturali (non O.G.M.)
Classificazione Gruppo 1 secondo D.Lgs. nr. 81 del 09/04/2008
Metabolismo Anaerobico facoltativo ed aerobico
Produzione enzimatica Amilasi, lipasi, proteasi
Chemiotassi Positiva
Esente da Salmonella e Shigella
Tossicità Nessuna
Forma Discoide 50 mm di diametro x 30 mm di spessore
Colore e profumo Azzurro Verde / Balsamico

AZIONE

Ogni impianto di depurazione biologica, per svolgere la sua attività, deve sviluppare all'interno della vasca di ossidazione un suo completo ecosistema adattato al refluo da depurare.

L'attivatore biologico BIO 350 grazie all'elevata conta batterica ed alle caratteristiche specifiche di grande resistenza ed adattabilità dei ceppi utilizzati compatibili con le bio-masse del depuratore, è in grado di risolvere rapidamente gran parte dei problemi dell'impianto biologico di depurazione, come repentini cambiamenti di qualità e quantità del refluo ed adattamento ai fattori ambientali come piogge o temperatura.


DOSAGGI GIORNALIERI CONSIGLIATI

CIVILE - FOSSE / VASCHE DI ACQUE NERE:
Bi-settimanalmente, prime 2/3 settimane, poi mantenimento 1 volta / settimana.
2 cps / 5 m³ di capacità.


RISTORAZIONE - FOSSE / VASCHE:
Bi-settimanalmente, prime 2/3 settimane, poi mantenimento 1 volta / settimana.
Per 100 / 400 pasti giornalieri: 4 cps
Per 400 / 1.000 pasti giornalieri 6 cps

LAVAPIATTI o LAVASTOVIGLIE:
Ogni 2 mesi, metà compressa senza necessità del programma con acqua calda.

Essendo prodotto naturale non bisogna usare l'acqua calda, perchè non si migliora il trattamento e si disperde energie per nulla.

AVVERTENZE E MODALITÀ D’USO

- Non utilizzare contemporaneamente al prodotto sostanze fortemente acide, alcaline, disinfettanti e/o igienizzanti che riducono l'efficacia dell'attivatore biologico (esempio di sostanze: candeggina, clorinati, ammoniaca, tensioattivi ionici, tensioattivi cationici, tensioattivi anfoteri, tensioattivi anionici, sequestranti, idrossido di potassio, acido solforico, acido fosforico....).

- Richiudere le confezioni dopo l'uso e riporle in luogo fresco e asciutto tra 0 e 45°C, evitando il gelo e l’esposizione solare diretta.

- La temperatura di applicazione dovrà essere tra i 5°C e 50°C.

- Il pH di utilizzo per valori da 5,5 a 9,5; i migliori risultati si ottengono tra 6,0 e 8,0.

- Effettuare Il trattamento, possibilmente alla sera, per evitare un rapido trascinamento del prodotto fuori dal impianto interessato.

- Prodotto per uso professionale.

 

11 altri prodotti nella stessa categoria :